Incontro del 21 gennaio 2016 - Chiesa di San Marco a Milano

Per la prima uscita di questo nuovo anno, organizzata con la solita cura da Domenico Pizzi, Filippo Vasta e Sergio Marini, abbiamo scelto di visitare la Chiesa di San Marco, che rappresenta per Milano molto di più che un monumento e un luogo di culto. Essa è stata nei secoli un centro vitale della società milanese, per i personaggi che sono passati sotto le sue volte, per gli eventi che hanno avuto luogo fra le sue mura, per la sua stessa storia intrecciata alla storia della città.

Fondata nell’anno 1254 da frate Lanfranco Settala, generale dell’ordine degli Eremitani di S. Agostino, la chiesa ha subito nei secoli numerose alterazioni, fino alla conclusione della facciata, realizzata nel 1871 da Carlo Maciachini. La costruzione ha verosimilmente inglobato un precedente luogo di culto, che i milanesi avevano dedicato a San Marco come ringraziamento a Venezia, per l’aiuto prestato dalla Serenissima nella lotta contro il Barbarossa.

San Marco ebbe fra i suoi fedeli il giovane Mozart, durante il periodo in cui egli risiedé nell’attiguo convento, nei primi mesi del 1770. Una targa posta nella chiesa ricorda questa lieta parentesi della vita del genio salisburghese, allora quattordicenne ma già celebre.

Ma le volte della chiesa hanno ospitato le preghiere di altri illustri personaggi: ci limitiamo a citare Martin Lutero, all’epoca non ancora protestante, e Giuseppe Parini, uno dei cantori (e dei critici) della nostra città e dei suoi costumi. Qui ebbe inoltre luogo, il 22 maggio 1874, la prima esecuzione della Messa da Requiem di Giuseppe Verdi, appositamente scritta in occasione della morte di Alessandro Manzoni, verso il quale il musicista di Busseto, piuttosto scontroso e per nulla portato all’encomio, aveva nutrito un grandissimo rispetto e una viva ammirazione, nonché una certa soggezione.

^^^

Dopo la visita culturale, ci siamo ritrovati presso il ristorante Carlsberg Ol, per gustare un frugale pasto a base di un tagliere di salumi misti e gnocco fritto, seguito da un primo di rigatoni al sugo e risotto ai formaggi, vino, sorbetto al limone e caffè.

^^^

All'incontro erano presenti  49  amici:

Mario Auterio, Giuseppe Bardone,  Francesco Basilico e signora, Bernardino Bava, Gianfranco Boirivant, Dario Bruno, Giancarlo Cacchione,  Giuseppe Camozzi, Armando Cannata,  Luciano Capelli, Gregorio Cerra, Gianpiero Cocchi, Alfonso Cosenza, Gioacchino Costantino, Giorgio Cozzi, Federico Dalla Grisa, Leonardo Esposito, Giorgio Giammaria, Matteo Imbriano, Sergio Iosti, Riccardo La Pietra, Antonio Lapiccirella, Francesco Leone, Anselmo Locati, Pia Maria Manni, Sergio Marini, Massimo Messa, Gianfranco Mezzena,   Gianfranco Minotti,  Luciano Modenesi, Claudio Neirotti,  Giovanni Papi, Ezio Paroni, Alberto Pasini, Carlo Pellegrino e signora, Luigi Pinto, Domenico Pizzi, Carmelo Profeta, Piero Reina, Giovanni Rossetti, Sergio Santaniello, Marco Scipioni, Michele Signorile, Renato Sironi, Mario Spinolo e signora, Filippo Vasta, Giuliano Vercesi, Mario Viamin, Rodolfo Vicinanza.

CLICCA PER VEDERE LA GALLERIA FOTOGRAFICA

Amici Comit - Piazza Scala - Associazione senza scopo di lucro - Sede legale: Milano – 20123 – Via Olmetto, 5, 1° piano 

Telefono: 02.49637689; telefax 02.86993624 -  Email: amicicomit@gmail.com - amicicomit@tiscali.it - Codice fiscale: 97623890155

Pec: amicicomit@pec.it (non abilitata a ricevere mail ordinarie) - Recapito Skype: amicicomit - Facebook: Amici Comit