Comunicato n. 6 del 28 giugno 2013

Cari Soci,
nell'eventualità (speriamo remota) si dovesse ricorre ancora alle via legali per aver riconosciuti i propri diritti in merito al riparto delle plusvalenze del Fondo Pensioni Comit, la nostra Associa-zione potrà contare nuovamente sull' assistenza del Collegio Difensivo composto dagli Avv. Civitelli, Fasano e Iacoviello, tutti avvocati patrocinanti in Cassazione e, ciascuno, titolare di un proprio Studio Legale.
Come è noto, i tre Legali hanno seguito fin dall'inizio tutte le vicende del nostro Fondo Pensioni acquisendo un'elevata competenza sulla materia: per avere maggiori informazioni al riguardo, è possibile consultare il sito che loro hanno appositamente aperto: www.fondocomitplusvalenze.it
Gli Avvocati Civitelli, Fasano e Iacoviello hanno, infatti, sostenuto, nei tre gradi di giudizio af-frontati in passato, le argomentazioni di quei colleghi, appartenenti alle categorie "zainettati", "esodati", "ceduti", "pensionati '98/99" e “anticipati” che rivendicano, nel confronti del Fondo, il riconoscimento del danno economico subito in occasione della riforma del Fondo stesso, avvenuta nel 1999.
I suddetti tre Legali hanno già avviato le pratiche necessarie per coloro che erano già in prece-denza loro assistiti e, per quanto riguarda i pensionati “98/99”,lo Studio Iacoviello sta chiedendo la nuova delega per l'ulteriore gestione della loro particolare posizione, il cui sollecito rilascio è da noi consigliato.
Pertanto, se dopo la risposta del Fondo ad eventuali istanze o successivamente al deposito al Tribunale di Milano dello "stato passivo" (previsto per il prossimo mese di settembre) fosse necessario opporsi all'esclusione dal riparto delle cd. plusvalenze generate dal Fondo Comit, i nostri Soci (che già siano o non siano loro assistiti) potranno rivolgersi direttamente ai citati Legali (in calce sono riportati i rispettivi recapiti) per avere una valutazione della loro posizione nei confronti del Fondo Comit.
Il Collegio Difensivo si riserva, comunque, la facoltà di verificare, caso per caso, se sus-siste la possibilità di accettare l'incarico professionale richiesto, anche in ragione di e-ventuali posizioni di incompatibilità e/o di conflitto di interesse, o di palese insussistenza delle pretese rivendicate.
Nel caso l'incarico fosse accettato il Cliente/Socio dovrà rilasciare apposita "procura ad litem" sulla base del facsimile del testo riportato nella parte riservata del sito (sub "Convenzioni ed accordi"), o richiedendola direttamente a loro.
Resta inteso che il rapporto professionale che eventualmente s'instaurerà tra il Collegio Difensivo ed il Cliente sarà diretto ed esclusivo tra le stesse parti: è, infatti, volontà dell'Associazione "Amici Comit - Piazza Scala" e degli stessi tre Legali non esercitare, nella circostanza, ingerenze di alcun tipo.
L' incarico professionale - attuale o futuro - comporta l'impegno da parte del Cliente/Socio a versare al Collegio Difensivo, a titolo di saldo degli onorari per l'attività professionale prestata, un importo pari al 10%, oltre accessori di legge, della somma eventualmente liquidata dal Fon-do Comit, oltre alle spese di causa eventualmente poste a carico del Fondo Comit. Tali condi-zioni valgono per tutti gli interessati (ivi compresi i "pensionati 98-99", che saranno assi-stiti esclusivamente dall' Avv. Iacoviello.
Sono condizioni che ci sembrano corrette e che noi approviamo, per tutte le categorie interessate, tenuto conto anche dell’ impegno difensivo da loro profuso da anni e fino in Cassazione, nonché della elevata qualità professionale della loro prestazione. Ricordiamo che questi Legali hanno scelto correttamente di essere pagati solo a risultato ottenuto.

Restiamo come sempre a disposizione dei nostri Soci per eventuali chiarimenti ed ulteriori noti-zie e, con l'occasione, Vi inviamo i nostri più sinceri auguri per un'estate serena.

Associazione "Amici Comit - Piazza Scala"
Il Presidente
Sergio Marini
P.S.: l'Ufficio di Milano sarà aperto il prossimo mercoledì 3 luglio e riprenderà all'inizio di settembre.
Per entrare in contatto con il Collegio Difensivo è sufficiente inviare una mail a:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PROCURA AD LITEM
Io sottoscritto_____________________________________________________________________

delego i seguenti difensori:
- Avv. Tommaso Civitelli del Foro di Milano
- Avv. Pierfrancesco Fasano del Foro di Milano
- Avv. Michele Iacoviello del Foro di Torino
a rappresentarmi e difendermi – anche disgiuntamente - nella intera procedura di Liquidazione del Fondo Pensioni per il Personale della Banca Commerciale Italiana, avviata con avviso pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 51 del 2 maggio 2013.
In particolare delego i suddetti difensori a rappresentarmi e difendermi in ogni sua fase (anche am-ministrativa e stragiudiziale) e grado (anche d’opposizione, di reclamo e d' appello), conferendo loro ogni potere di legge.
I suddetti difensori potranno quindi presentare domande di riconoscimento del credito, osservazioni sul mio credito e su quello di altri creditori concorrenti, istanze di ammissione al passivo, e potranno instaurare quelle cause di opposizione o altre che riterranno necessarie, in ogni fase e grado, potranno altresì opporsi all’ eventuale esclusione del mio credito o all’ ammissione di crediti altrui, e resistere ad opposizioni in sede concorsuale, in ogni fase e grado, compresa quella di riparto. Potranno inoltre proporre domande riconvenzionali e di chiamata in causa, anche in garanzia, nei confronti di qualsiasi soggetto, ed in particolare di Intesa San Paolo Spa.

I suddetti difensori potranno stipulare conciliazioni e transazioni anche stragiudiziali, e quindi rinunciare agli atti del giudizio e accettare tali rinunzie.

In base all’ informativa ricevuta per il trattamento dei miei dati personali, anche sensibili, autorizzo il trattamento degli stessi dati da parte dei suddetti difensori, dei loro ausiliari e consulenti, allo sco-po di espletare il mandato qui conferito e comunque per la tutela migliore dei miei diritti derivanti dal rapporto di lavoro e dal rapporto previdenziale.
Autorizzo altresì, ai sensi della normativa sulla privacy, l’ accesso dei difensori suddetti ai miei dati personali (anche sensibili), presso la Intesa San Paolo Spa ed il Fondo Pensioni per il Personale della Banca Commerciale Italiana, chiedendo l’estrazione ed il rilascio di copia dei dati suddetti.
Confermo il compenso del 10% oltre iva e cpa di quanto comunque riconosciutomi dal Fondo. Il suddetto compenso andrà ad aggiungersi a quanto dovuto per spese legali liquidate giudizialmente o concordate stragiudizialmente, con distrazione a favore dei difensori.
Eleggo domicilio presso lo Studio dell’ Avv. Tommaso Civitelli, in Milano, via San Barnaba 30, 20122 Milano, indicando l’ indirizzo PEC in Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., o altri che i suddetti difensori vorranno indicare.

___________________________________________
è vera
Avv. Tommaso Civitelli
Avv. Pier Francesco Fasano
Avv. Michele Iacoviello

Amici Comit - Piazza Scala - Associazione senza scopo di lucro - Sede legale: Milano – 20123 – Via Olmetto, 5, 1° piano 

Telefono: 02.49637689; telefax 02.86993624 -  Email: amicicomit@gmail.com - amicicomit@tiscali.it - Codice fiscale: 97623890155

Pec: amicicomit@pec.it (non abilitata a ricevere mail ordinarie) - Recapito Skype: amicicomit - Facebook: Amici Comit