Comunicato n. 2 del 24 maggio 2012

Cari Amici,

da oggi, terminato l’iter burocratico, è pienamente operante “Amici Comit – Piazza Scala”, la nuova associazione, senza finalità di lucro, che è nata con lo scopo di aggregare gli ex dipendenti della Banca Commerciale Italiana che amano dialogare e confrontarsi in uno spirito amichevole e sereno.

Caratteristica peculiare della nostra iniziativa è, anche, quella di voler continuare ad offrire ai propri soci quei servizi di consulenza su problemi d’interesse comune quali, ad esempio, il Fondo sanitario e la vertenza con il Fondo Pensioni. Nel Consiglio Direttivo dell’Associazione e tra i soci fondatori sono, infatti, presenti Francesco Basilico, Costantino Gioacchino, Sergio Marini, Gianfranco Minotti che tanto hanno, finora, fatto per assistere gli ex dipendenti Comit nelle diverse problematiche.

Nel sito Internet “www. Piazzascala.altervista.org” è da qualche giorno presente una finestra riguardante la nostra nuova Associazione. All’interno della quale potete trovare l’Atto Costitutivo e lo Statuto, il formulario per l’adesione, l’IBAN relativo al conto corrente e, man mano, notizie utili sulla vita associativa e sui servizi offerti ai soci. Nell’area riservata del sito, si potranno trovare i verbali delle riunioni del Consiglio Direttivo e dell’Assemblea, l’elenco dei soci e quant’altro di interesse esclusivo dei soci stessi.

L’Associazione si è anche dotata dell’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per stabilire un facile mezzo di contatto con i propri soci.

Il Consiglio Direttivo, nella riunione tenutasi subito dopo la firma dell’Atto Costitutivo, ha fissato in € 20,00 l’importo minimo della quota associativa per i soci ordinari, per il periodo giugno 2012 – maggio 2013.
Per associarsi è sufficiente entrare alla pagina: http://www.piazzascala.altervista.org/amicicomitpiazzascala/iscrizione.htm.

Riteniamo che “Amici Comit – Piazza Scala” possa ottenere la fiducia di tutti quei pensionati ed ex dipendenti della Banca Commerciale Italiana che hanno il desiderio di mantenere vivi, nel tempo, i rapporti di amicizia, di conoscenza e di collaborazione instauratesi in tanti anni di lavoro.

Più alto sarà il numero dei soci, maggiore sarà anche il peso della nostra Associazione nel corso delle trattative con i Liquidatori del Fondo, con le Autorità di Vigilanza e con le Organizzazioni Sindacali per svolgere quel opera di intermediazione e di pacifico convincimento per addivenire ad una conclusione extragiudiziale della vertenza del Fondo Pensioni.

per il Consiglio Direttivo
Il Presidente
Leonardo Esposito

Milano, 24 maggio 2012